A fresh new start

gutsLa notte del 31 dicembre avevo i gomiti  appoggiati al parapetto del London Bridge; gli occhi al cielo, a guardare il cielo illuminato dai fuochi d’artificio.

A mezzanotte in punto ho tirato un sospiro di sollievo. Il 2013 era finalmente arrivato al suo termine, con tutti i suoi giorni bui, le sue brutte persone e qualche spiraglio di luce.

Ho iniziato questo 2014 con i migliori propositi, con le migliori speranze.

A neanche un mese dal primo gennaio sono caduta. Male, molto male.
Mi sono fratturata una vertebra in un modo piuttosto brutto, ma la fortuna ha voluto che le mie gambe continuassero ad andare per il mondo. Continua a leggere

Annunci